domenica, luglio 30, 2006

Il post numero 100 ha il male dentro.

Il blog poco dopo aver compiuto 1 anno, oggi raggiunge quota 100 post. Il tutto avviene in una giornata positiva per lo sport: la Ferrari ha vinto il GP di Germania alla grande, umiliando la Renault. Una prova tangibile che la Ferrari ha la macchina migliore, mentre la Renault ha vinto solo grazie alle gomme Michelin. Ma quando queste ultime vengono a mancare, il divario tra Ferrari e Renault diventa penoso nei confronti dei transalpini.

Pero', una volta finito lo sport, se si guarda a tutto il resto, personalmente provo una sensazione di schifo.
All'estero gli Israeliani continuano a mettere a ferro e a fuoco il Libano, dimostrando la loro totale assenza di scrupoli, uccidendo deliberatamente civili innocenti. L'ONU ha convocato il Consiglio di Sicurezza. Spero che mettano fine a questo crimine e prendano sanzioni serie contro un paese criminale: Israele. Ma questo e' solo un sogno.
In Italia, invece, e' stata approvata la legge sull'indulto. La vergogna del nostro attuale governo. Anni e anni di critiche a Berlusconi per poi agire come lui alla prima occasione.
Degna di nota la lettera spedita al Ministro della Giustizia Mastella (il colmo!) dalla madre di uno dei futuri beneficiari della nuova legge. Merita un'attenta lettura:
LETTERA
Cosa dire di una situazione simile? E cosa dire di tutte quelle persone che hanno corrotto, evaso, mentito e fatto quel cavolo che gli pareva col fisco e che verranno liberate?
Insomma, dopo aver intravisto uno spiraglio di luce, l'Italia torna a soffrire, a rendersi conto di quanto sia marcia la sua classe politica, la classe dirigente. Di quanto sia marcia dentro.

1 commento:

Mastro ha detto...

Hai proprio ragione. Niente da dire se non che siamo messi proprio male.