mercoledì, giugno 28, 2006

Achim Achilles = Idiot

Dear Mr. Achilles,

I'm glad to discover today that your "article" has been removed from your "newspaper".
The director has done what you are not able to do: he said he is sorry for your stupid "article".
A lot of people are questioning why are you so angry with italians. Maybe your wife left you for an italian (it happens often, in particular with german wives), or maybe just because Germany was beaten 4-1 by Italy few months ago?
Or maybe you know that Germany in the last 2 World cups had the easiest matches (just lucky?) and even in this case they've been beaten badly from Brazil?
I hope Germany is gonna play against Italy in the semifinal. It would be a very, very easy match for the Nazionale. Probably another 4-1. But, unfortunately, Italy will play against a strong team, Argentina. Not such a team of jockers that is Germany.
Mr. Achilles we are waiting for you. But, please, don't come to Italy for holidays. You are not welcome anymore. Stay in your very, very beautiful country. Enjoy your very nice nature and, please, for us and your newspaper, shout up.

lunedì, giugno 26, 2006

Bye bye Hiddink



Tensione, paura, rabbia. Ma alla fine... gioia allo stato puro! Quel rigore, c'era non c'era. Poco importa. Certo e' che anche l'espulsione di Materazzi (ultimo uomo?!?!) era un super dubbio. Certo e' che gli unici veri tiri in porta li ha fatti l'Italia, ad eccezione di un tiraccio centrale dell'Australia.
Certo e'...che bisogna migliorare per vincere il mondiale. Ma per ora l'unico goal subito e' stato un autogoal. E questo conta, eccome se conta.

Inoltre, battere la squadra di Hiddink al 93' su un rigore dubbio...non ha prezzo!

Bye bye Hiddink, Aussie, Moreno and Korea. Let's learn to play football, then try again ;-)

domenica, giugno 25, 2006

Compleanno

Quasi me ne dimenticavo... 4 giorni fa questo blog ha compiuto un anno!


venerdì, giugno 23, 2006

Grande Pietro. Ormai una figura stabile su foto e video del Corriere della Sera!!!

giovedì, giugno 22, 2006

Povera Italia

E' un po' che non scrivo. Questo non perche' sia stato particolarmente occupato, ma, semplicemente, perche' non avevo argomentazioni ne, tanto meno, voglia di scrivere nulla.
Oggi e' stata una grande giornata per la qualificazione dell'Italia agli ottavi di finale. Un bel 2-0, con parecchi brividi, ci permette di andare ad affrontare l'Australia. Sicuramente piu' abbordabile del Brasile.
Purtroppo, pero', negli ultimi giorni ho fatto una brutta scoperta. Molto brutta. Ormai si sa, almeno voi sapete come la penso, che l'Italia e' un paese ein forte e veloce declino. Di motivazioni ce ne sono tante e spesso molto complesse. Ma una e' abbastanza semplice ed evidente: la classe dirigente.
Sapete qual e' l'ultima trovata dell'ENEA? Questa societa', finanziata coi soldi pubblici, lavora da anni al progetto di un tunnel tra, udite udite, Sicilia e...Tunisia!
Non ci bastava il ponte sullo stretto. Ci mancava un tunnel di 136 km tra Sicilia e Africa!!!
Ora non ho voglia di dilungarmi in discussioni economico-politiche, ma mi sembra palese il fatto che questa non e' certamente la strada da percorrere per rilanciare il nostro paese.
Quando verrano portate alla decenza (non pretendiamo troppo chiedendo un livello discreto) le autostrade e la rete ferroviaria. Vogliamo parlare di autostrada al Sud e delle ferrovie in Sardegna, Sicilia, ma anche al Nord dove si incontrano, nel 2006, situazioni di binario singolo con conseguenti rallentamenti e, ma tu guarda, incidenti?
Perche' non risolvere prima i problemi "normali"? Ci basterebbero dei sistemi di comunicazione tradizionali ma ben fatti. Altro che tunnel e ponti futuristici. Quelli servono solo a buttar soldi. Lo dicono tutti. Tutti coloro che non hanno interessi economico-mafiosi...