lunedì, giugno 26, 2006

Bye bye Hiddink



Tensione, paura, rabbia. Ma alla fine... gioia allo stato puro! Quel rigore, c'era non c'era. Poco importa. Certo e' che anche l'espulsione di Materazzi (ultimo uomo?!?!) era un super dubbio. Certo e' che gli unici veri tiri in porta li ha fatti l'Italia, ad eccezione di un tiraccio centrale dell'Australia.
Certo e'...che bisogna migliorare per vincere il mondiale. Ma per ora l'unico goal subito e' stato un autogoal. E questo conta, eccome se conta.

Inoltre, battere la squadra di Hiddink al 93' su un rigore dubbio...non ha prezzo!

Bye bye Hiddink, Aussie, Moreno and Korea. Let's learn to play football, then try again ;-)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Eh già che partita! Una sofferenza. Come sempre daltronde. Certo la sfiga e l'arbitro ci hanno complicato la vita però non riuscire a segnare contro l'Australia è preoccupante.
Certo questo mondiale dimostra qunato servirebbero arbitri come Collina,che sappiano fare il loro mestiere. Non esiste che le partite siano determinate dalle decisioni arbitrali! Certo peccherò di sportività ma quel rigore al 93mo era da orgasmo.

pedro ha detto...

L'arbitro era spagnolo, come ha saputo però che Rosetti arbitra Francia Spagna :))) Cmq gli ucraini corrono... Cazzo quanto corrono... se lippi non gli mette pepe al culo ci fanno a pezzi...

Riccardo ha detto...

Dai ora con l'Ucraina DOBBIAMO vincere bene cavolo. Io spero in una semifinale con la Germania. Primo perche' l'Argentina e' piu' forte, secondo perche' spero di rompergli il culo!
Vorrei sapere se Le Monde ha parlato di "vittoria alla francese" per la loro nazionale del cazzo che con "l'attacante piu' forte del mondo" (ma scherziamo?!?) ha rubato, quella si che era simulazione, una punizione da cui e' scatturita la vittoria.